La bella stagione si è fatta attendere un po’ quest’anno, tra temporali inattesi e spietati sbalzi termici. Vediamo il maltempo con un risvolto positivo: avete più tempo per perfezionare le vostre distese estive. I dehor per bar sono una consuetudine della ristorazione stagionale, che ogni anno incide fruttuosamente nel fatturato. Non solo permetto di incrementare i posti a sedere, ma anche di prolungare la permanenza dei clienti nel locale con più occasioni di vendita per lo stesso cliente. Ci sono due tipologie di distese: quelle diurne e quelle serali e si differenziano per strategie di vendita, offerta e target. Andiamo a vedere quale dehor per bar fa per voi.

 

Prima regola dei dehor: nessuno strappo alla regola

I dehors sono per lo più spazi circoscritti nelle zone adiacenti ai locali, terrazze o giardini che vengono adibiti alla ristorazione. Purtroppo, non tutti i gestori possono creare uno spazio all’aperto. L’occupazione di un suolo pubblico con sedie e tavolini necessita di un permesso approvato, da richiedere all’ufficio tecnico del Comune in cui si trova l’attività. E questo è solo il primo dei passi che dovrete muovere per creare la vostra distesa. Quando si parla di burocrazia la strada sembra sempre in salita, ma è importante avere tutto in regola e non prendere scorciatoie. Si rischia di arrivare fino in cima e trovare una salatissima multa.

Le normative per dehor per bar non sono nazionali, ogni Comune infatti ha le proprie regole che fanno riferimento all’ampiezza e posizione del locale. In generale l’ampliamento esterno deve sottostare a vincoli architettonici, dimensionali e di fruizione.

Pensate da subito l’obiettivo della vostra distesa estiva, vi aiuterà a organizzarne gli spazi, ad arredarla con il giusto criterio. Domandatevi che tipo di dehor sarà, diurno o serale, perché dalla risposta nascono progetti diversi.

dehor per bar pensato anche per i cani

Dehor per bar alla luce del giorno

Ideali per quelle attività che guadagnano principalmente con le colazioni e il pranzo, le distese estive diurne sono perfette per godersi all’aperto un momento di pausa. Che sia mattina o mezzogiorno è importante considerare che le distese di giorno sono esposte alla luce del sole. Per un maggiore comfort create delle zone d’ombra con ombrelloni e piante, e se avete la possibilità installate un impianto di ventilazione o nebulizzazione. Anche la scelta dell’arredo deve fare attenzione al calore dei giorni estivi, preferite quindi sedie e tavolini dalle tonalità chiare e non di metallo.

Considerate sempre il vostro target per creare il dehor a misura di cliente. Se il vostro locale è frequentato da studenti o lavoratori, potreste incrementare la potenza del wi-fi per fare arrivare il segnale anche all’esterno. Disponete prese di corrente al servizio della clientela, soprattutto se la permanenza media è lunga.

Se al contrario siete una gelateria e il vostro pubblico è costituito da famiglie, progettate delle sedute comode a portata dei più piccoli da disporre negli angoli più ombrosi. Non dimenticate infine gli amici a quattro zampe. Con le belle giornate crescono i cani a spasso per la città, offrite loro acqua pulita e fresca.

 

Piazze di giorno, dehor di notte

La vita di molti dehor per bar cambia dal giorno alla notte. Quelle che durante la giornata sono piazze e strade si trasformano poi in affollate distese estive. Gli spazi all’aperto serali hanno caratteristiche differenti da quelli diurni, la prima fra tutti è l’assenza del sole. Punto a favore per le temperature più miti, la sera ha lo svantaggio di richiedere un’illuminazione artificiale.

Anche in questo caso, però, potrete fare di necessità virtù studiando un impianto di illuminazione che meglio rappresenti il vostro locale. Lucine soffuse, lanterne, candele o neon, ogni forma di illuminazione racconta uno stile diverso e conferisce la giusta atmosfera alla distesa. Un altro aspetto per completare il mood è la musica. Per diffonderla all’esterno del bar o creare delle serate di musica live è necessario avere i permessi SIAE e quelli comunali. Anche in questo caso vi consigliamo di analizzare il target per individuare il genere musicale che meglio si presta al pubblico e al vostro stile.

La distesa estiva è uno strumento utile per differenziare l’offerta. Se il locale è specializzato in mixology, potete inserire nella distesa un elemento di valore in più. Ad esempio, creare uno spazio dedicato a dei cocktail particolari realizzati con Ice N Roll. I dehor per bar sono luoghi perfetti dove inserire una cassa in più smaltendo le code e diminuendo la percezione di attesa del cliente, che rimarrà soddisfatto per le tempistiche.

 

Sicuramente a questo punto avrete intuito che la progettazione di un dehor per bar nasce dai bisogni e dalle abitudini della clientela, nonostante le distese possano avere offerte e obiettivi diversi. Se vi sono stati utili i nostri consigli, potete trovare altre idee nel gruppo Facebook di Techfood dedicato ai baristi e gestori di locali.