E’ noto a tutti quanto gestori e titolari di attività si siano trovati di recente alle prese con bollette salatissime. Con le nuove tariffe è stato stimato un aumento della bolletta elettrica da 7,4 miliardi di euro nel 2021 a 13,9 nel 2022.

Per non parlare di quella del gas che, con un consumo complessivo di 5 miliardi di metri cubi, potrebbe crescere da 3,9 miliardi di euro nel 2021 a 6 miliardi nel 2022.

Come fare dunque? Lavorando su più fronti è possibile risparmiare e, al contempo, fare bene all’ambiente.

energia


Ridurre gli sprechi.

Luci e impianto di climatizzazione rimangono accesi quando non servono? In questo caso il rimedio è decisamente semplice.

Un’altra opzione di immediata soluzione è quella di regolare gli impianti, spesso non ottimizzati; possiamo verificare che non si avverta troppo caldo in inverno e freddo in estate, che le luci siano provviste di sensori di presenza e che i banchi frigo siano mantenuti correttamente.

In generale la manutenzione non va trascurata. La pulizia degli scambiatori di calore, ad esempio e il ripristino della coibentazione dei tubi possono aiutare.

 

Revisione dei contratti di fornitura.


Come nel caso della telefonia, rimanere fissi con un fornitore e una tipologia di contratto difficilmente paga.

La scelta principale è quella fra contratti a prezzo fisso e a prezzo indicizzato.

In entrambi i casi si può guadagnare o perdere in funzione dell’andamento dei mercati; in generale optare per un prezzo fisso ha il vantaggio di garantire la spesa per il periodo di validità delle condizioni.

combiwave

Trovare i giusti alleati.

Il mondo della gestione bar è ricco di sfide: destreggiarsi fra concorrenza, voci di costo e nuovi trend del mercato richiede strategia e versatilità.

Vi servirà il giusto alleato per limitare le spese e gli sprechi.

Per ridurre le uscite di gestione bar, quindi, è consigliato puntare su attrezzature che siano:
versatili, per ottimizzare l’investimento moltiplicando l’offerta con una sola macchina;
– veloci, per ridurre i consumi e preparare il cibo on demand senza rimanenze;
– poco ingombranti e senza necessità di canna fumaria, per essere posizionate anche in locali piccoli o poco attrezzati;
facili da usare, per ridurre il personale necessario;
– ovviamente a basso consumo energetico, per non gravare sul bilancio e sull’ambiente.

Vi sveliamo un segreto: esiste una macchina alimentare che unisce tutti questi vantaggi.

IL SISTEMA DA BANCO COMBI WAVE.

Combi Wave è il forno da banco e da cucina col sistema di cottura intelligente che combina turbo-ventilazione, infrarossi e microonde, permettendo di risparmiare fino al 70% rispetto alla tecnologia tradizionale.

Permette di cuocere, riscaldare, scongelare, lessare, tostare, grigliare e friggere senz’olio qualsiasi alimento.

È disponibile anche in versione ridotta, Combi Wave Smart, adatta per i bar di piccole dimensioni.

I tempi di preparazione sono rapidissimi, l’utilizzo è molto semplice e grazie al ricettario integrato potrete proporre antipasti, primi e secondi piatti, dessert e stuzzichini in ogni momento della giornata.

Combi Wave è progettato proprio per minimizzare i consumi energetici e può cuocere anche in modalità stand-by. Per risparmiare senza rinunciare al gusto, chiedici informazioni.