Il 25 ottobre si è festeggiato il World Pasta Day, giornata dedicata al celebre piatto italiano che abbiamo deciso di celebrare con 3 ricette per bar veloci e gustose. Che si tratti di spaghetti, mezze penne o fusilli, la pasta è la protagonista indiscussa delle tavole degli italiani. Semplice nella sua preparazione, ad aiutarvi in cucina c’è Pastaland Passion, il cuocipasta per bar di ultima generazione.

Lo spaghetto è il re della pasta

Con oltre 300 tipi di pasta trovare il formato prediletto dovrebbe essere difficile, ma non per noi italiani: chiunque ha una preferenza in materia. Secondo una ricerca condotta da Nielsen per Barilla, lo spaghetto è il formato più amato in Italia (14,4% sui volumi di vendita) seguito dalle penne rigate (8,5%) e i fusilli (7%). Si posizionano fuori dal podio, invece, tortiglioni, mezze penne, farfalle e rigatoni.

spaghetti alla carbonara

1. Evviva la Carbonara! La regina delle tavole italiane

Se lo spaghetto è il formato favorito, l’abbinamento con il sugo alla carbonara diventa senza dubbio il piatto preferito dagli italiani. Ipotesi confermata anche da Just Eat, l’app leader negli ordini online, che proclama gli spaghetti alla carbonara la pasta più richiesta e amata in Italia.

Esistono numerose varianti – e strafalcioni – sulla carbonara, ma per il World Pasta Day parliamo esclusivamente della ricetta originale, nata nel 1944 a Roma. La storia più attendibile racconta che il primo prototipo venne realizzato con spaghetti, uova, formaggio e bacon, messo a disposizione dalle truppe americane. L’unica giustificazione per chi continua a usare la pancetta e non il guanciale, come vuole la ricetta ufficiale. Gli ingredienti infatti per una porzione sono:

  • 80 g Spaghetti
  • 30 g guanciale
  • 2 tuorli di uova medie
  • 15 g pecorino romano
  • Pepe nero q.b.

Preparazione:

  • Rosolare il guanciale, precedentemente pulito e tagliato a striscioline;
  • Mescolate i tuorli d’uovo con una parte di pecorino e pepe nero;
  • Cuocere gli spaghetti con Pastaland Passion per 9 minuti;
  • Saltare la pasta con il guanciale, aggiungendo le uova;
  • Guarnire con il resto di pecorino e servire all’istante.

Il segreto per una carbonara perfetta? L’abbiamo chiesto a Giancarlo Lombi, gestore dell’Antica Enoteca Manzoni di Roma:

Il segreto della vera carbonara romana è la qualità degli ingredienti. Noi utilizziamo pasta artigianale, guanciale di Norcia e pecorino romano. Un altro dettaglio fondamentale è l’uovo, che dev’essere aggiunto al momento giusto altrimenti diventa una frittata. E poi tutti i prodotti devono essere tutti a temperatura ambiente per esaltare il sapore.

spaghetti con pesce e gamberi

2. Argh! Buona la pasta del pirata

I bar che propongono primi piatti veloci spesso sottovalutano la potenzialità di un menu vario e ricercato. Non tutte le ricette per bar devono essere originali, ma inserire qualche piatto stuzzicante è un buon modo per non stancare i clienti. Se gli spaghetti alle vongole sono un classico nel menu, le penne del pirata sapranno cogliere l’attenzione e invogliare il pubblico a provare la novità. Gli ingredienti per una porzione sono:

  • 80 g penne rigate;
  • 1 seppia;
  • 1 calamaro;
  • 5 gamberi;
  • ¼ di cipolla;
  • 1 pomodoro;
  • Sale e olio q.b.

Preparazione:

  • Tritate l’aglio e la cipolla e rosolateli in una padella capiente;
  • Unire i gamberi (senza fino nero), le seppie e i calamari tagliati a listarelle;
  • Rosolare bene il pesce e unire con i pomodori a cubetti, sale e pepe;
  • Lasciare cuocere per 10 minuti a fuoco moderato;
  • Cuocere le penne con Pastaland Passion per 11 minuti;
  • Versarle nella padella con il condimento di pesce;
  • Servire con una spolverata di prezzemolo tritato.

fusilli integrali con cavolo nero

3. Cavolo! L’alternativa vegetariana

Tra le ricette per bar realizzate con la pasta non dimenticate l’opzione vegetariana. Negli ultimi anni gli italiani che dicono di no a carne e pesce sono tra il 7 e l’8%, un dato da considerare per ampliare l’offerta e soddisfare le loro esigenze.

I vegetariani spesso amano i sapori decisi, della cucina contadina, perciò l’ingrediente segreto di un buon primo piatto è il cavolo nero. Solitamente presente nelle zuppe autunnali e invernali, questo ortaggio si adatta perfettamente a un sugo saporito e appetitoso, ideale per i fusilli. Gli ingredienti per una porzione di pasta al cavolo nero sono:

  • 80 g fusilli;
  • 60 g cavolo nero;
  • 25 g di pecorino poco stagionato;
  • Aglio, peperoncino secco intero e olio q.b.

Preparazione:

  • Pulire il cavolo eliminando la parte finale del gambo;
  • Tagliarlo a tocchetti e farlo lessare per 20 minuti in acqua bollente;
  • Cuocere i fusilli con Pastaland Passion per 11 minuti;
  • Far saltare in una padella l’aglio e il peperoncino (da rimuovere poi);
  • Aggiungere il cavolo e la pasta;
  • Insaporire con il pecorino poco stagionato e grattugiato.

Potete aggiungere sapore arricchendo la ricetta con un insolito pesto di broccoli.

Pastaland Passion: l’alleato delle ricette per bar

Dal 2017 il consumo italiano di pasta fuori casa è aumentato del 120%, totalizzando oltre 20.000 kg ordinati. Come poter gestire la crescente quantità di primi piatti? Giancarlo Lombi ha scelto Pastaland Passion per questo motivo:

Con Pastaland Passion prepariamo ogni tipo di pasta, da quella lunga a quella corta, e anche alcuni ripieni, come i tortellini. Utilizziamo pasta prodotta in modo artigianale. In quanto enoteca romana, i nostri piatti forti sono gli stornelli cacio e pepe e gli spaghetti alla carbonara. Questi non mancano mai nel menu, che varia di settimana in settimana. Adattiamo l’offerta alla stagione, ora per esempio proponiamo le fettuccine ai funghi o le orecchiette con cime di rapa e alici.

Pastaland Passion è il cuocipasta professionale che cuoce tutte le ricette per bar con pasta fresca e secca, semplificando i processi di cottura con un sistema automatizzato di carico dell’acqua, immersione e sollevamento dei cestelli. Scoprite la promozione a 60 € al mese assieme al forno Combi Masterchef.