Tre giorni di vacanza che si possono trasformare in un’ottima occasione per proporre nuove idee per menù di Pasqua creativi: una colazione pasquale diversa, un menù regionale o un cestino da pic-nic per le gite fuoriporta, e perché no, un po’ di decorazioni, colore e aria primaverile.

Le giornate si allungano, la primavera è alle porte e se il cielo ci aiuta con sole e temperature miti, molte persone si concederanno qualche giorno di viaggio e di vacanza.

E allora quale momento migliore per preparare un’offerta ad hoc e usare un po’ di creatività per attirare le tante famiglie e gruppi di amici che sceglieranno questo weekend lungo per una visita nelle città d’arte o una gita fuori porta?

Sabato domenica e il lunedì di Pasquetta sono l’occasione perfetta per decorare e dare nuova veste e colore al vostro punto vendita: ghirlande, uova colorate e dipinte, coniglietti di tutte le forme e materiali da utilizzare come centrotavola o segnaposto, o semplicemente da donare ai più piccoli come gioco in attesa del pasto.

Vi segnaliamo questa ricca gallery di foto da cui trarre ispirazione.

Per far vivere ai più piccoli il clima pasquale, bastano delle tovagliette di carta da dipingere con disegni a tema o piccole sagome di cartone oltre, ovviamente alle uova con sorpresa tanto desiderate e richieste e che se sono di produzione artigianale fanno contenti anche i grandi.

Le crepes, castagnole, waffle e gaufre presenti nel vostro menù possono essere guarnite con o ovetti o coniglietti di cioccolata. Con un po’ di creatività ogni vostro piatto si trasforma e si traveste per un menù di Pasqua.

Colombe e uova di cioccolato sono il simbolo di questa festività che vede nei dessert e nella colazione della domenica la sua massima espressione.

I piatti regionali italiani ci offrono una vasta scelta di dolci pasquali che vanno dalla pastiera napoletana alla treccia di spezie, dalla pizza di Pasqua alla cassiera siciliana, alla pinza triestina. Ma non dimentichiamo le frappole, chiacchere, frappe, bugie, cenci, intrigoni, crostoli, che sono annoverati tra i dolci di carnevale ma che sicuramente si prestano a essere proposti anche in questi giorni di festa.

E allora perché non offrire un tour della bell’Italia attraverso i suoi dolci pasquali? Sarà un’occasione per i vostri clienti abituali per gustare prodotti di altre regioni e gli avventori stranieri, tanto affascinati dal made in Italy, vi ringrazieranno moltissimo e non si scorderanno di voi!

Consigliamo di utilizzare lo stesso meccanismo anche per offrire un cestino da pic-nic per la gita sui prati o al mare, o per il pranzo all’aria aperta del lunedì di Pasquetta.

Avete dei tavoli all’aperto o una location bucolica? Perché non proponete dei gustosi arrosticini? Un alimento che assolutamente non può mancare nel weekend di Pasqua è l’agnello e ricreare l’atmosfera della grigliata al barbecue potrebbe essere una scelta vincente: con il Combi Twist Plus di Techfood potete preparare in pochi minuti i tipici arrosticini di agnello all’abruzzese a cui aggiungere spiedini e salsicce cotte sempre nel nostro forno e accompagnarle con patate e birra.

Se invece non avete dei tavoli all’aperto perché non preparate un cestino ligure? Potreste riempirlo con un’insalata di stoccafisso alla ligure, che i genovesi chiamano “brandacujun” e lasciamo a voi la traduzione, un cestinetto di fave e pecorino e una fetta della famosa e succulenta torta pasqualina.

Mandateci delle foto e raccontateci le vostre creative soluzioni.

Buona Pasqua a tutti!