Oggi vi proponiamo il caso de La taverna di Poldo, che può essere un’utile referenza per chi vuole aprire una paninoteca. Un fast-food attento al design e alla convivialità, un esempio di azienda in crescita che punta sul “gusto genuino”. Ecco l’intervista fatta al nostro cliente per raccontarvi i motivi del suo successo in terra di Toscana.

 Che cos’è la Taverna di Poldo?

“La taverna di Poldo”, marchio nato in Toscana, si sta affermando come nuovo concetto di fast-food: attento alla convivialità e al piacere del cibo ma con prezzi contenuti. Un ambiente moderno dal design originale, ideato e progettato dall’architetto Massimo Mariani. Colori e sfumature si rincorrono per sintetizzarsi in un linguaggio in continua evoluzione.  Lo stile classico della taverna è così sdrammatizzato dal materiale contemporaneo, arricchito da elementi originali e specchi retroilluminanti che conferiscono luce e profondità agli spazi. Aperto sette giorni su sette dalle ore 11 alle ore 3 è un luogo accogliente e d’incontro dove riscoprire la piacevolezza dei sapori genuini.

Sei punti vendita in 5 città toscane, da quanti anni è iniziata questa attività e quali prospettive per lo sviluppo futuro?

Fare impresa è sempre una scommessa tra occupazione e sviluppo. Ci inseriamo in questa prospettiva convinti delle potenzialità del marchio e fortemente motivati dell’investimento compiuto in questi nuovi locali a Empoli, Signa, Viareggio, Lucca e Livorno. Il marchio in pochi anni, dal 2011, è diventato garanzia di professionalità ed esperienza.

Qual è il vostro prodotto di punta?

Il panino con l’hamburger. Massima attenzione alla tracciabilità dei prodotti, dall’individuazione dei migliori fornitori al reperimento degli ingredienti più naturali disponibili sul territorio, attenta ed accurata selezione delle verdure, del pane e delle carni. I prodotti sono freschi e certificati.

Qual è la cosa più importante per il vostro pubblico? Quello per cui vi scelgono? 

Ci scelgono per la varietà di prodotti  e per il nostro team, in grado di accogliere la clientela con cortesia e cordialità, si propone con uno stile giovane e dinamico.

Salato vs dolce, una scelta difficile alla quale avete risposto con “Dolce Poldo”. Per produrre alcune vostre specialità, utilizzate i prodotti Techfood: quali avete scelto e qual è la vostra esperienza a riguardo? 

Usiamo il prodotto Techfood per la cottura di crêpes, da farcire con una grande varietà di creme, cioccolate e frutta. Sono macchine pratiche e veloci e che ci permettono in poco tempo di soddisfare molti clienti.