“Scegli il lavoro che ami e non lavorerai neppure un giorno in tutta la tua vita” si dice, e la storia di Flavia De Angelis e del suo locale Italian Cupcakes è un esempio di tenacia nel realizzare i propri sogni. Nasce come autodidatta, ma si perfeziona alla scuola Wilton di Chicago fino a diventare consulente e docente di cake design e volto in Tv sul canale SKY con La Sposa TV (ex Wedding TV) e Sugar Lab.

Una donna così intraprendente che durante il lockdown, mentre si sfornavano pani, pizze e focacce, ha rifinito il suo primo libro sul bakery per poi pubblicarlo in barba ai tempi difficili. Dinamicità e ricerca, due aspetti importanti che hanno spnto Flavia a inserire un’offerta Ice N Roll nel locale. E l’ha fatto con l’originalità che la contraddistingue.

La tua è una storia segnata da una svolta importante, come nasce Italian Cupcakes?

Nasce da una passione perché in realtà il mio percorso professionale prima di Italian Cupcakes era di tutt’altro tipo. Ho lavorato nel turismo e nelle segreterie di direzione, ma a un certo punto la passione mi ha chiamata ed è stato quando ero in attesa di mia figlia nel 2010. In quel periodo ho avuto la possibilità di coltivare e portare avanti il sogno, per poi specializzarmi nel cake design. Mi piace dire che non siamo noi a scegliere le passioni, ma loro a scegliere noi. 

Quale percorso hai intrapreso per diventare cake designer?

Ho iniziato da autodidatta, ma da subito ho voluto specializzarmi. Quindi ho viaggiato negli Stati Uniti, dove ho frequentato la scuola Wilton di Chicago, per poi incontrare altri cake designer come Colette Peters, Alan Dunn, Carlos Lischetti, Evelyn Freshwater, Lindy Smith, Eddie Spence e Debbie Brown. 

È uscito da poco il tuo primo libro di ricette, Italian Cupcakes. Il ricettario americano made in Italy, come ti senti?

Il libro è un progetto su cui stavo lavorando da molto tempo, ma tra pasticceria, consulenze e docenze in cake design mi era difficile portarlo a termine. La pausa forzata che – ahimè – abbiamo avuto durante il lockdown si è rivelata utile per concludere il progetto. Io e l’editore ci abbiamo creduto molto, nonostante il momento difficile, ed è andata bene. Abbiamo messo in prevendita il volume ancor prima di stamparlo durante la quarantena, facendo il tutto esaurito. Ora il libro è stampato e distribuito, su Amazon è arrivato anche al 31° posto

Ieri c’è stata la presentazione a Bari, come è andata?

È stato molto emozionante. La presentazione è andata molto bene, ho voluto creare un format itinerante con show cooking perché non volevo fare un evento statico. Il pubblico si è appassionato subito, così tanto che alcune persone hanno chiesto di preparare qualche pasticcino insieme a me.

Poco fa hai nominato il temibile lockdown, come hai gestito la chiusura del locale?

Chiaramente abbiamo chiuso quando era obbligatorio e doveroso farlo, ma come dicevo prima non sono stata con le mani in mano. Poi abbiamo riaperto con una serie di restrizioni, un po’ lentamente, ma da giugno l’attività è impennata. Considera che ho inaugurato Italian Cupcakes una settimana prima dell’avvio del lockdown, con un grande tempismo! Però nonostante l’estate sia un periodo più lento per le pasticcerie, abbiamo avuto fortunatamente due mesi impegnativi.

Per l’estate hai creato anche una postazione Ice N Roll.

Certo! Lo spazio del locale è poco, ma ci hanno concesso l’opportunità di mettere il corner esterno e di fare una postazione show cooking su strada. La gente è molto incuriosita da Ice N Roll, si reca da noi con l’intento di provarlo.


Ha sperimentato gusti Ice N Roll ispirati al mondo bakery?

Sì, e il bello è che i gusti sono infiniti con Ice N Roll! Ai clienti diamo anche la possibilità di creare degli abbinamenti nuovi partendo dai nostri prodotti di pasticceria. Se abbiamo fatto una cheesecake, per esempio, possiamo preparare un Ice N Roll tagliando una fetta del prodotto artigianale e mettendolo sulla piastra. Questo è sicuramente l’aspetto più innovativo e attraente per i clienti, perché consente di realizzare un gelato sul momento con prodotti genuini.

Quali vantaggi le offre Ice N Roll?

I tempi di lavorazione sono eccezionali. Italian Cupcakes non ha la strumentazione per la preparazione continua del gelato, per cui il carretto con la piastra che si accende e spegne in pochi secondi è un vantaggio unico. La spesa nonostante l’accensione e il raffreddamento della macchina è davvero minima, così come il food cost del preparato alimentare per la base di Ice N Roll. In questo modo, inoltre, si prepara un gelato alla richiesta senza il rischio di buttare esuberi, che è un peccato. E poi è un prodotto estremamente innovativo che incuriosisce e differenzia un locale dagli altri.

Domanda di rito, cosa deve avere un locale per essere di successo?

Deve avere prima di tutto un grande servizio. Noi di Italian Cupcakes offriamo una pasticceria diversa dalla tradizionale, ma quello che fa la differenza è la passione, il sorriso e l’attenzione per il cliente. E voglia di proporre qualcosa di nuovo, cercando di mantenere alto l’interesse del pubblico.

Basso food cost, alta originalità: Ice N Roll è ideale per molti tipi di attività, dalla pasticceria come nel caso di Italian Cupcakes al bar. Scoprite di più sulla versatilità di Ice N Roll.