Bar per turisti, è così facile da gestire? Sì, ma sono necessarie delle accortezze in più quando si parla di viaggiatori stranieri in villeggiatura. I dati di Ansa Viaggi parlano chiaro: nel 2016 gli stranieri che hanno visitato l’Italia sono l’1% in più rispetto all’anno precedente, percentuale che anche per quest’anno non sembra voler cambiare. L’Italia è da sempre stata una delle mete più frequenti per i turisti, soprattutto se stranieri. Gestire un locale in località vacanziere è una miniera d’oro, specialmente durante i mesi dedicati ai viaggi e alle ferie. Per sfruttare al meglio questa opportunità ecco un elenco di semplici consigli che ogni bar per turisti dovrebbe seguire.

Bar per turisti: quattro semplici regole

Lingua e comunicazione

Molte volte la reputazione di un bar per turisti può risentire di quello che è l’aspetto linguistico e in generale della comunicazione di informazioni basilari come prezzi e orari. Conoscere almeno una lingua oltre all’italiano è fondamentale per la gestione di un locale in una località turistica, così come l’utilizzo di cartelli in lingua straniera che indichino prezzi, tipologia di menu, gli ingredienti dei piatti proposti e last but not least è importante specificare se il vostro bar per turisti propone anche piatti per persone che seguono diete alternative, come vegetariani, vegani o celiaci.

Orari dei pasti

Ogni paese ha una cultura culinaria differente che non si riflette solo nei piatti proposti, ma anche nelle abitudini di consumo degli abitanti. Spesso capita di notare che i turisti mangiano ad orari differenti rispetto a quelli italiani, per questo motivo tenere la cucina aperta con delle soluzioni veloci risulta una soluzione adeguata all’arrivo improvviso di viaggiatori stranieri affamati. Per ridurre i costi di mantenimento della cucina, Combi Wave è il vostro asso nella manica perché è un forno multiuso sempre operativo, anche in standby. La sua temperatura interna, infatti, anche nei momenti di fermo rimane talmente mite da permettere la cottura anche da spenta permettendo di risparmiare tempi e costi.

Scopri le multifunzionalità di Combi Wave

Menu con piatti tipici

La cucina italiana è incredibilmente varia ed è amata in tutto il mondo, per questo motivo proponete ai vostri clienti stranieri piatti tipici della vostra regione. Anche i turisti meno curiosi non riusciranno a cedere ad un piatto di panzanella toscana o di arrosticini abruzzesi. L’investimento in un menu tradizionale porterà risultati significativi nei vostri guadagni, a confermarlo il numero sempre più crescente di viaggiatori che si spostano seguendo le orme del turismo enogastronomico. Inoltre è un’ottima strategia di visibilità. Pensate ad esempio al turista straniero che in Puglia scopre il gusto estivo delle friselle al pomodoro ed entusiasta fotografa il piatto per poi pubblicare lo scatto sui social network come Instagram e Facebook. La vostra visibilità aumenta e così anche la reputazione online del locale. Per questo un secondo consiglio sul menu da proporre è la presentazione del piatto, che non deve essere mai lasciata al caso o sembrare sbrigativa.

Vuoi migliorare la reputazione online del tuo locale? Scopri come farlo attraverso le immagini pubblicate.

Zona Wi-Fi

Riprendendo il turista straniero che mangia per la prima volta le friselle in Puglia e dall’entusiasmo decide di pubblicarne la fotografia su Facebook ed Instagram. Come potrà farlo se la sua connessione è scarsa o se il traffico dati gli costa troppo per condividere istantaneamente l’immagine? Questa è un’occasione di visibilità che non potreste farvi scappare, perciò una delle soluzioni per evitare di perderla è mettere a disposizione internet attraverso un sistema di free wi-fi. Per controllare gli accessi, potreste dare la password al momento dell’acquisto, ricordandovi che la password non deve essere né troppo semplice né eccessivamente complicata.

Dalle comunicazioni al menu, la gestione di un bar per turisti deve osservare alcune attenzioni in più rispetto ad un altro locale. Nonostante ciò, questi consigli possono risultare utili per incrementare la buona reputazione e gli incassi anche per chi ha un’attività non per forza in una zona di villeggiatura. Chi di voi ha un bar per turisti e qual è il vostro segreto? Scrivetecelo nei commenti.