Inutile dire che con l’arrivo del caldo e dell’ora legale il modo migliore per attirare nuova clientela e aumentare i tempi di permanenza dei clienti, e quindi i consumi, è progettare una parte del proprio ristorante o bar all’aperto.

I tavoli all’aperto sono una piacevole attrattiva per il cliente e permettono un’aumento a volte considerevole del numero dei coperti, ma per ideare uno spazio davvero utile bisogna osservare alcune regole:

  • innanzi tutto bisogna fare una richiesta all’ufficio tecnico del comune che deve autorizzare la distesa e comunicarci i costi e le regole. I costi di occupazione del suolo pubblico variano molto da comune a comune, così come le prescrizioni su tipologia di arredo e orari da rispettare. Bisogna quindi calcolare bene se il costo di occupazione e allestimento è commisurato al preventivo di incremento del guadagno.
  • una volta avuta l’autorizzazione, una cosa molto importante è la progettazione dello spazio e dei suoi arredi: sempre tenendo in considerazioni le eventuali direttive comunali su colori e materiali, la cosa che più dobbiamo curare è l’omogeneità tra l’arredo indoor e outdoor. Il nostro locale ha un’immagine e una sua riconoscibilità che va rispettata e potenziata, non stravolta, perciò attenzione a curare l’estetica e cerchiamo di integrare il più possibile il nostro spazio con l’ambiente circostante.
    La piazza, la strada e il palazzo che ci stanno attorno sono parte integrante di quello che noi offriamo al nostro pubblico
  • l’estetica va sempre abbinata però alla praticità: se la distesa deve essere ritirata ogni sera, è necessario che sia facilmente smontabile
  • cosa cerca il cliente che si ferma in distesa? Sicuramente un momento di relax per ripararsi dal sole nelle ore calde del pranzo o per stare al sole la sera durante l’aperitivo, un luogo conviviale e piacevole in cui fare un break. In questa ottica il consiglio è quello di creare degli angoli comodi, magari utilizzando divanetti e poltrone e arricchirli con piante e fiori che aiutano sia la delimitazione degli spazi che la percezione di fresco e estate.
  • luci e illuminazione sono certamente un costo in più ma creano quell’atmosfera che l’illuminazione pubblica non può creare, perciò pensiamo a light design che possa interagire con il palazzo che ci ospita o con la piazza che ci sta attorno
  • il riutilizzo di materiali e oggetti è molto di moda nella creazione di questi spazi temporanei e se il vostro stile ve lo permette potreste sfruttare i pallet per fare le sedute, i cavalletti da pittore per delimitare l’area o vecchi paracadute al posto degli ombrelloni
  • in ultimo ma non per importanza, è determinante creare un prodotto dedicato: perché ad esempio non inventate un cocktail fresco, alla frutta, colorato e gli date il nome del vostro locale. Potrebbe essere messo in grandi bool sul bancone per invogliare la clientela e offerto in happy hour come seconda consumazione.

Queste idee per bar sono la base di partenza da cui sbizzarrirsi per personalizzare e rendere creativo e accogliente il vostro spazio all’aperto. Mandateci le foto di quello che creerete e faremo una galleria di immagini su Facebook con le soluzioni più belle.