Idee per bar che si trasformano in idee imprenditoriali di successo. E’ quello che è riuscito a fare in Francia un nostro affezionato cliente, Tradi Qual con il suo BRUSCHETT’FOOD®

TRADI QUAL non si limita alla vendita di un prodotto ma punta sul food concept Bruschetta per portare in Francia, non solo il materiale per farla, ma anche il know how per rendere i suoi clienti in grado di proporre il tipico prodotto italiano, come lo vuole la nostra tradizione. Grazie a questo è in grado di proporre un certo prezzo di vendita al cliente, disposto a spendere perché paga un prodotto originale e alternativo al food francese.

Abbiamo fatto due chiacchiere con Pascal Blouin, il direttore generale, per capire quali sono i suoi segreti imprenditoriali e che spunti possiamo trarre dalla sua idea.

Tradi Qual con il progetto BRUSCHETT’FOOD® propone l’idea della bruschetta fatta secondo la tipica e originale ricetta italiana. Il modello di business proposto da questa azienda francese parte da un cibo povero e di accompagnamento italiano che si è affermato in Francia come un tipico fast food di grande successo.

Il made in Italy è sicuramente uno dei valori di maggior successo degli ultimi anni, declinato in infinite forme; pensiamo a RossopomodoroCappuccino

Oltre al made in Italy, gioca un ruolo importante anche l’autenticità, poter dire al cliente che si tratta della “vera pizza napoletana” o che le ricette sono tipiche e originali, è la leva comunicativa che ha fatto la differenza per questi marchi.

Il segreto vincente di TRADI QUAL è la capacità di offrire al proprio cliente idee per bar forti, offrendo la macchina alimentare prodotta da Techfood e garantita, le materie prime di qualità e la formazione del personale per la realizzazione delle bruschette.

Il signor Blouin ha rilevato una piccola azienda in fallimento che già proponeva il concetto bruschette e pasta, le ha dato nuova veste e forza e ha confezionato un prodotto chiavi in mano, per punti vendita.

Gli ingredienti che propone sono tutti di alta qualità e tutti di origine italiana a eccezione del particolare formaggio che è prodotto ad hoc in Francia ed è della grandezza e della forma del pane.

Il percorso di formazione e passaggio del know-how non lascia nulla al caso: quali ingredienti usare, come condire e preparare le bruschette, come tagliarle per fare in modo che in ogni pezzo siano presenti tutti gli ingredienti, la fornitura di appositi taglieri in legno e un kit completo di comunicazione con menù, poster e insegne.

Ecco quindi un cibo tipicamente italiano anche se prodotto in Francia da un francese, che però rispetta la qualità degli ingredienti e della tradizione.

Se è vero che l’esportazione del made in Italy è un’idea a cui prestare molta attenzione, e considerare come possibile evoluzione del proprio business, forse possiamo anche fare il ragionamento contrario e provare ad importare noi, in Italia, cibi che la nostra clientela può percepire come alternativi e tipici di altre tradizioni.

In questo modo anche noi possiamo creare e proporre idee innovative nel nostro bar ma che rispettano la tradizione culinaria di altri paesi. Possiamo allora pensare ad esempio a gaufre, waffle o churros, puntare sul concept e inventarci un format adatto a creare un’offerta inusuale per le nostre pasticcerie classiche e che diventi fonte di differenziazione per il nostro locale e la nostra offerta. Non solo, potendo puntare su un prezzo più alto percepito come corretto dal cliente italiano che si sente appagato da un cibo alternativo, difficile da trovare così buono sul territorio italiano.

Sicuramente lavorare sul concept è la direzione su cui si sta muovendo tutto il mercato e quello del food in particolare. Torneremo presto sull’argomento magari approfondendo il tema con un po’ di esempi di concept store.

Per rimanere aggiornato sulle nostre proposte seguici sul nostro blog o sulla nostra pagina Facebook