Dal panino gourmet ai crostoni ispirati alla cucina toscana: questa è la proposta di BirraGourmet, il locale di Lorenzo Mazzarini che concilia tradizione e innovazione. Come? Scegliendo materie prime del territorio e utilizzando l’ultra-fast cooking di Combi Wave.

Il locale si trova a Borgo San Lorenzo, in provincia di Firenze e nella culla del Mugello. La cultura toscana vive nei piatti di Lorenzo, che non rinuncia ai fornitori locali per avere ingredienti di qualità. Lo abbiamo intervistato, per scoprire come unisce tradizione e innovazione per realizzare ciascun panino gourmet.

Che cosa propone il locale?

Il BirraGourmet è una birreria. Abbiamo 7 spine dedicate alla birra artigianale italiana ed estera, da accompagnare con hamburger, crostoni e fritti. Proponiamo anche cocktails e distillati preparati con prodotti di ottima qualità. Lavoriamo con materie prima della zona, i piatti classici come i burger e i crostoni sono realizzati con ingredienti scelti e del territorio.

Avete rivisitato alcune ricette della tradizione?

Sì, non proponiamo solo il classico hamburger. Per esempio, nel menu abbiamo un panino gourmet con salsiccia di suino artigianale, cipolla caramellata, pecorino DOP e senape; oppure un crostone con il lampredotto. Salumi e affettati sono tutti della zona, così come la carne scelta per i nostri piatti.

Utilizzate Combi Wave per la preparazione?

Esatto, adesso utilizziamo Combi Wave per quasi tutte le preparazioni in menu. Prima avevamo un Combi Masterchef.

Qual è la caratteristica di Combi Wave che colpisce di più?

Prima di tutto la velocità: rispetto a Combi Masterchef, con Combi Wave è possibile fare più cose e in meno tempo. E poi è estremamente versatile, perché con una sola macchina è possibile fare quasi tutto in cucina.

Perché avete scelto Techfood?

Sono 15 anni che lavoro con le macchine Techfood. Quando rilevai l’attività c’era il primo Patatwist. Da quello siamo passati al Combi Masterchef, fino ad arrivare al Combi Wave che è la soluzione migliore per il nostro locale in termini di ritmi e portata.

tavolo birreria con panino gourmet, birra e patatine fritte

Come ha deciso di aprire un locale?

Mi ha spinto la passione. Prima facevo tutt’altro nella vita, 15 anni fa ho acquistato un locale già esistente e nel corso degli anni l’ho trasformata in una birreria gourmet.

Quali sono i fattori chiave per il successo di un locale?

Sicuramente la scelta dei prodotti è l’aspetto principale. La qualità alla lunga paga sempre, anche se da un punto di vista economico si ha un margine di guadagno relativamente minore. Un altro fattore importante è la differenziazione rispetto agli altri locali, che per noi significa lavorare con i piccoli fornitori che danno quasi un’esclusiva sui prodotti.

Quello del BirraGourmet è il risultato dell’unione tra innovazione tecnologica e tradizione culinaria. Un esempio per tutte le birrerie che vogliono trovare uno spunto per differenziarsi dalla concorrenza, puntando sempre alla qualità dei prodotti e del servizio. Ad aiutarvi in cucina ci saranno le soluzioni della linea Combi, scoprite quale delle tre è l’ideale per la vostra attività.