Chi gestisce un locale lo sa bene: bisogna sempre essere pronti a sfruttare al meglio i momenti più redditizi, quando i clienti arrivano senza sosta e non c’è più spazio per altri coperti. È per questo che i forni per bar non sono tutti uguali, ma devono adattarsi alle diverse tipologie di esercizio. Alcuni locali sono maggiormente attrattivi all’ora dell’aperitivo, altri puntano sulla soddisfazione di pochi clienti, altri ancora ragionano in termini di grandi numeri.

Per ogni esigenza, Techfood propone un forno per bar con caratteristiche specifiche, correlate alla frequenza d’uso e al numero di coperti. La linea Combi comprende ben tre sistemi da banco: scoprite quella più adatta alla vostra attività.

Combi Masterchef: per chi punta tutto sull’aperitivo

Quando l’atmosfera si scalda nel tardo pomeriggio, non bisogna farsi cogliere impreparati. Il locale che vuole curare il momento dell’aperitivo può orientarsi verso il forno da bar Combi Masterchef. Funziona a infrarossi e ha un sistema brevettato di scuotimento dei cestelli interni: è perfetto per la cosiddetta “frittura senza olio” e adatto anche alla cottura di croissant, pizze, panini, pasta al forno, primi veloci e altro ancora.

Techfood offre la possibilità di acquistare il forno da bar Combi Masterchef a 132 euro al mese, approfittando della promozione. Manuel Festa, proprietario del Bianco Beer Food in provincia di Brescia, lo usa per preparare assaggi da proporre insieme a ottime birre: “Il pregio principale è la velocità. In due anni, con un solo Combi Masterchef abbiamo preparato 18 mila cotture!”

combi masterchef

Combi Wave: per chi pensa alla grande

Chi ha numeri da grande ristorazione, può orientarsi sulla soluzione più innovativa di Techfood: Combi Wave, un forno da banco e cucina multiuso e multifunzione. I suoi punti di forza? È 10 volte più veloce degli altri forni e non richiede canna fumaria. Tina Esposito, proprietaria del Green Garden di Riccione, ha scelto Combi Wave per il suo locale proprio per la velocità di cottura. “La velocità nella preparazione dei piatti – racconta Tina –  è fondamentale per un bar con grande affluenza e molte richieste. Prima impiegavo circa tre ore a cuocere un buffet per l’aperitivo, ora invece in meno di un’ora ho tutto pronto e tante volte preparo i piatti al momento.”

Dotato di un sistema integrato di turbo-ventilazione, infrarossi e microonde, è adatto a cuocere e riscaldare un incredibile assortimento di piatti. “Non è solo un forno combinato”, racconta la chef stellata Eugenia Botti, “ma un sistema di cottura intelligente che si adatta a qualunque tipo di cucina. Questo permette di ampliare la propria offerta”. Grazie alla sua indole altamente performativa, Combi Wave è ideale anche per grandi fast food, ristoranti e altri locali che possono affrontare numerose cotture con un solo forno di dimensioni contenute.

combi wave

Combi Wave Smart: per chi è sempre pronto a curare il dettaglio

Combi Wave Smart è una versione più compatta del Combi Wave, perciò adatta ai locali che hanno poco spazio e coperti. Tuttavia questo forno da bar non rinuncia alle ambizioni. Non a caso ha ricevuto il premio come miglior attrezzatura e tecnologia ai Barawards 2018. Ideale per menu che coprono tutta la giornata, cuoce una pizza o un hamburger in 90 secondi, senza produrre né fumi né odori.

 

Combi Masterchef, Combi Wave o Combi Wave Smart: qual è il forno da bar più adatto a voi? Scopritelo con il nostro test, basteranno due domande per capire la soluzione più indicata per la vostra attività.