L’esonero da TOSAP e COSAP è prolungato fino al 31 marzo 2021 e la sospensione di tassa e canone di occupazione di suolo pubblico consente ai pubblici esercizi di potenziare la vendita to-go all’esterno del locale

In un articolo precedente abbiamo già nominato Streety, una postazione bar portatile studiata da Techfood per la vendita da asporto veloce e flessibile. Ma non è la nostra unica soluzione, vediamo cosa accomuna e cosa distingue Streety dal corner DIY.

Streety

Streety è la postazione bar portatile nata come carretto street food e personalizzata quest’anno in corner to-go per la colazione. Si presenta come una soluzione al passo con i tempi, se non in anticipo, dato che la somministrazione ready to eat continuerà a crescere nel 2021 dopo la spinta iniziale a causa del COVID-19.

Streety è uno spazio ristorativo a tutti gli effetti, pratico e maneggevole da spostare, dotato di copertura e due ripiani laterali pieghevoli per ampliare l’area di lavoro. A richiesta si possono montare lavandino, frigo e freezer rendendolo un bancone a tutti gli effetti.

Corner DIY

Corner DIY è la versione minimal di Streety, che offre la possibilità di creare una postazione mobile per ristoranti e bar in solo 1mq. Il suo punto di forza è proprio quello di essere salvaspazio, ma con tutto il necessario per un’attività da asporto veloce. 

Potrete appoggiare sopra al piano una vetrina con croissant e bomboloni da farcire con i dispenser Squeezita di Italian Food Factory, velocizzando la vendita di dolci da colazione.

Le differenze tra Streety e Corner DIY non sono molte, le due soluzioni sono più accomunate dall’obiettivo di reinventare gli spazi di vendita sfruttando l’esterno del locale. Se non sapete quale postazione bar portatile sia la migliore per il vostro business, contattateci e lasciate che vi guidiamo nell’individuare la scelta più idonea.