Il marketing per ristoranti è diventato ormai un’attività principalmente digitale. La presenza online di un locale aiuta il suo successo, perché semplifica la comunicazione con potenziali o già affermati clienti. Per questo motivo è importante curare bene social e sito web. In questo articolo vi proponiamo un ripasso generale delle buone norme da seguire per migliorare la presenza di un locale online. Ecco a voi i 3 consigli per una buona strategia online sui social.

1. Stilate un piano marketing online

Preparare un piano marketing per ristoranti vuol dire studiare le strategie migliori per promuovere il vostro locale, un nuovo prodotto o un’offerta speciale. Il punto di partenza è capire quale obiettivo vorrete raggiungere e in base a questo trovare il metodo per portarlo a termine. Esistono diversi obiettivi, i quattro più comuni sono:

  • aumentare la brand awareness;
  • presentare un nuovo prodotto;
  • incrementare le vendite;
  • fidelizzare la clientela.

Una volta stabiliti gli obiettivi, il passo successivo è creare un calendario con scadenze. Lo scadenziario si rivelerà utile per lavorare in anticipo su eventuali promozioni o lanci di nuovi menu, in questo modo non lavorerete all’ultimo secondo sulla comunicazione. Il piano marketing offre l’occasione anche di aggiustare il tiro della strategia in corso e di monitorare i risultati finali, consentendo di individuare quali pratiche replicare e quali evitare.

2. Facilitate la comunicazione con il cliente

Il contatto diretto, nel caso dei social, è un vantaggio da sfruttare per il vostro business. Permette di comunicare in modo istantaneo con i clienti, migliorando la loro esperienza. A questo proposito vi consigliamo di aggiungere un pulsante alla pagina Facebook, in modo da poter agevolare le persone a compiere un’azione. Per i ristoranti i pulsanti più indicati sono “Chiama ora” o “Prenota subito” che possono rimandare a un numero telefonico, alla chat o al sito web.

E a proposito di chat, ricordate di mantenere sempre alto il tasso di risposta ai vostri messaggi. Oltre a essere una buona educazione, è importante per dare sicurezza agli utenti che vogliono scrivervi per ricevere maggiori informazioni. Chi riceve molti messaggi potrebbe valutare l’idea di impostare un chatbot, in grado di rispondere alle domande più frequenti dei clienti e di prenotare gli ordini take away.

Sulla semplificazione degli ordini Facebook ha fatto un grande passo in avanti nell’ultimo anno, lanciando la piattaforma Order Food. Il servizio permette di ordinare cibo a domicilio direttamente dall’applicazione di Facebook. Per ora è disponibile solamente negli Stati Uniti, ma non è detto che non arrivi anche in Europa.

3. Incoraggiate le interazioni con gli utenti

Con il nuovo algoritmo Facebook premia le pagine che hanno più interazione. Questo significa che non bastano solo like e reactions, ma contano di più azioni che richiedono agli utenti uno sforzo in più, come i commenti, le condivisioni e le recensioni.

Come incrementare le interazioni? Il segreto è incuriosire, divertire e fidelizzare un utente, proprio come succede nel mondo della ristorazione. Trovate l’elemento che vi contraddistingue dagli altri e giocateci per creare una comunicazione in linea con il vostro locale. Un esempio è il caso del Crazy Cat Cafè di Milano, che non rinuncia mai a inserire nei suoi contenuti ciò che li differenzia dagli altri bar: i gatti.

Per favorire interazioni e conversazioni sotto i post della vostra pagina potete lanciare dei concorsi. È una strategia perfetta per incrementare i fan, fidelizzare i clienti e promuovere il locale.

Le recensioni, soprattutto per la ristorazione, sono altrettanto fondamentali per la promozione di bar o ristoranti. Quando sono positive tutto fila liscio, ma come ci si comporta con le recensioni negative? Per quanto non sia facile, è importante rispondere sempre. Solo pochi ristoratori monitorano i feedback degli utenti e danno risposta ai più scontenti, ma è un atteggiamento da cambiare.

Oltre alla pazienza, la chiave per una risposta a una recensione negativa è quella di ringraziare, scusarsi per l’accaduto e approfondire il problema proponendo una soluzione. Ricordate di mantenere un tono sereno, empatico e di non porvi sulla difensiva. Per intenderci, evitate di replicare gli errori di Piovono Zucchine.

Perché fare online il marketing per ristoranti?

In molti di voi si chiederanno perché fare marketing per ristoranti con attività online. Il motivo è che al giorno d’oggi le persone utilizzano il web per le loro ricerche, anche quando si tratta di food&drink. I clienti-utenti vogliono poter decidere in anticipo dove andare, sapendo già quale sarà il menu e il conto totale.

Un caso esemplare dell’importanza che hanno acquisito i social è quello di Creamy Crime, un locale a Fiumicino che in sole 3 settimane dall’apertura ha superato le aspettative. Maria Belousova spiega uno dei motivi del successo:

“Abbiamo preferito puntare molto sulla comunicazione Facebook, invece dei classici volantini, creando prima una community attiva per poi organizzare un evento inaugurale più partecipato.”

Se la storia di Maria vi ha convinti ad aprire una pagina Facebook, ma non sapete da dove iniziare? Muovete i primi passi con la nostra guida.