Come friggere senza olio? Questa è la domanda posta da Fabio Baldoni, mentre setacciava internet alla ricerca di una nuova attrezzatura per il suo locale. L’obiettivo era trovare un’alternativa alla classica friggitrice, perché che si tratti di patatine o calamari, la frittura è un piatto forte per bar e ristoranti, ma spesso evitata dai clienti per le conseguenti difficoltà digestive. Come rendere il fritto più leggero? Fabio Boldoni, gestore dell’Oronero Cafè, ha scoperto Combi Wave.

Dove si trova l’Oronero Cafè?

Il bar si trova nella piazza principale di Maranello, a Modena, in una posizione centrale e strategica vicino all’auditorium Enzo Ferrari. Abbiamo rilevato l’attività nel 2002, ma il locale è un pezzo storico della città, esistente dall’Ottocento. Abbiamo scelto di mantenere un’offerta tradizionale, con un pizzico di novità per pranzi e aperitivi.

Che cosa propone l’Oronero Cafè?

Il locale propone un menu completo dalle colazioni all’apericena serale. Offriamo primi e secondi, pizze, panni, insalate e dolci, ma soprattutto piatti tipici della cucina modenese come crescentine e gnocco fritto. Quest’ultimo è proprio il nostro cavallo di battaglia, nel 2013 siamo stati inseriti tra i primi 10 migliori locali del Trofeo Gnocco D’Oro.

Sveliamo il mistero: è lo gnocco o il gnocco fritto?

Rigorosamente IL. A Modena e in tutta l’Emilia si è radicata questo modo di dire ed è molto strano sentir ordinare uno gnocco fritto, anzi suona proprio male.

Insieme al gnocco, proponete anche altri fritti?

Sì, proponiamo patatine fritte e altri stuzzichini per l’aperitivo. Inoltre, nel nostro menu proponiamo anche la cotoletta. Tutti questi piatti sono fritti senza olio con Combi Wave, per renderli più leggeri. Il gnocco fritto, invece, viene cotto alla maniera tradizionale.

Quali sono i punti di forza di Combi Wave?

Sicuramente la possibilità di friggere senza olio è un valore aggiuntivo importante, anzi il motivo principale per cui abbiamo scelto di affidarci a Techfood. Cercavamo un sistema per friggere senza olio e abbiamo ritenuto potesse essere la miglior soluzione. Di Combi Wave abbiamo apprezzato sin da subito la facilità nell’utilizzarlo, la velocità di cottura che ci aiuta a preparare pranzi veloci in poco tempo, e la qualità della macchina.

Quali aspetti deve avere un locale di successo?

Dev’esserci prima di tutto la passione per il proprio lavoro, perché lavorare in un bar richiede molta dedizione e capacità di apprezzare ogni situazione. L’attenzione verso il cliente è il secondo aspetto fondamentale, perché solo la qualità del servizio e l’ascolto continuo soddisfare le esigenze della clientela.

Fabio Baldoni ha quindi trovato una risposta alla domanda come friggere senza olio. Combi Wave è infatti la soluzione adatta a tutti coloro che vogliono cuocere, friggere e grigliare senza vincoli. Non richiede un impianto d’aspirazione e lo si può collocare ovunque, l’Oronero Cafè ha scelto di posizionarlo in cucina ma è comodo anche sul bancone del bar. Curiosi di scoprire di più su Combi Wave? Ecco una serie di motivi per cui batte tutti i forni tradizionali.